Magere Honigernte 2021

25.10.2021

25.10.2021 - (Fonte © lid.ch) - Il maltempo di quest'anno ha ridotto notevolmente anche il raccolto di miele degli apicoltori svizzeri: in media, c'erano 7,2 chilogrammi di miele per colonia di api - il raccolto di miele di quest'anno è inferiore del 75 percento rispetto allo scorso anno.

Dopo il raccolto record dell'anno scorso con fino a 40 chilogrammi per colonia di api in alcuni cantoni, l'anno 2021 si è mostrato da un lato completamente diverso, scrive in una nota l'organizzazione ombrello delle associazioni svizzere di apicoltori Apisuisse. Poiché la primavera era troppo fredda e piovosa, il raccolto di miele primaverile era già risultato scarso e anche le quantità di miele estivo avevano risentito notevolmente del clima con molta pioggia, grandinate e inondazioni. Di conseguenza, le api non sarebbero state in grado di volare fuori per raccogliere il nettare e impollinare i fiori dei prati e gli alberi da frutto. Secondo Apisuisse, le api dovevano essere nutrite anche a livello regionale, altrimenti sarebbero morte di fame.

In tutta la Svizzera, il raccolto di miele primaverile è stato in media di 1,9 chilogrammi per colonia di api - l'anno precedente c'era una media di 11,2 chilogrammi. La mancanza di impollinazione ha portato anche a un raccolto molto scarso di ciliegie e prugne nel 2021. Forti piogge e grandinate avrebbero impedito la fioritura delle foreste in estate, ma brevi fasi di calma del tempo avrebbero aiutato le api ad attingere a speciali fonti di nettare come i fiori di tiglio e i fiori di mora tardiva. Di conseguenza, ciò ha portato a un raccolto estivo medio di miele in tutta la Svizzera di 5,3 chilogrammi per colonia di api, nettamente inferiore a 18,7 chilogrammi rispetto all'anno precedente. Secondo Apisuisse, il raccolto annuale totale è stato di 7,2 kg per colonia di api - l'anno scorso erano 29,9 kg. Queste cifre includono anche le quantità raccolte in Ticino, che è stato ampiamente risparmiato dal maltempo durante i mesi di raccolta del miele e, nonostante un calo rispetto all'anno precedente, è stato comunque in grado di raggiungere una quantità totale di miele di 25,9 kg per colonia di api - altro del doppio rispetto ai «migliori» cantoni a nord delle Alpi.

Alcuni apicoltori possono ancora vendere miele grazie alle scorte dell'anno precedente, ma per la maggior parte di loro il 2021 significherà anche una perdita finanziaria. Ciò vale in particolare per gli apicoltori professionisti che, a differenza dei coltivatori di frutta e verdura anch'essi colpiti, non ricevono alcun sussidio dallo Stato, si dice. E il poco miele che viene venduto rischia di costare molto di più a causa della scarsità.

Trova il miele su agroswiss o apri subito il tuo negozio di fattoria:

Si prega di fare clic QUI